Biografia

Infanzia e studi: Grecia-Monaco di Baviera-Milano 1888-1909
Giuseppe Maria Alberto Giorgio de Chirico nasce a Volo, Grecia, il 10 luglio 1888, da genitori italiani. Il padre, Evaristo, di nobile famiglia d’origini siciliane, è un ingegnere impegnato nella costruzione della ferrovia della Tessaglia. La madre, Gemma Cervetto, è di famiglia di origini genovesi. Nel 1891 muore Adelaide, la sorella maggiore. Ad agosto nasce, ad Atene, il fratello Andrea (che prenderà il nome di Alberto Savinio nel 1914). Nel 1896 i de Chirico rientrano a Volo dove risiederanno fino al 1899 e dove Giorgio prende le prime lezioni di disegno. La famiglia si ristabilisce ad Atene dove Giorgio frequenta il Politecnico dal 1903 al 1906.
Nel maggio del 1905, all’età di 62 anni, muore il padre, malato già da alcuni anni. Nel settembre del 1906 la madre decide di lasciare la Grecia con i due figli. Dopo brevi soste a Venezia e a Milano la famiglia si trasferisce a Monaco di Baviera dove Giorgio frequenta l’Accademia di Belle Arti mentre Andrea studia musica. De Chirico si dedica allo studio di Arnold Böcklin e Max Klinger, legge con grande interesse Nietzsche, Schopenhauer e Weininger. Ritorna a Milano, raggiungendo la madre e il fratello nel giugno del 1909. In questo periodo dipinge quadri di influenza böckliniana. Soffre di forti disturbi intestinali come conseguenza della morte del padre.
 
L’arte metafisica: Firenze-Parigi-Ferrara 1910-1918

Nel marzo 1910, la famiglia si trasferisce a Firenze dove vivono una zia e uno zio (sorella e fratello del padre). De Chirico scriverà più tardi nelle sue Memorie: “a Firenze la mia salute peggiorò; dipingevo qualche volta quadri di piccole dimensioni; il periodo böckliniano era passato ed avevo cominciato a dipingere soggetti ove cercavo di esprimere quel forte e misterioso sentimento che avevo scoperto nei libri di Nietzsche: la malinconia delle belle giornate d’autunno, di pomeriggio, nelle città italiane”. Nasce così il suo primo quadro metafisico: L’énigme d‘un après-midi d’automne ispirato da una visione avuta in Piazza Santa Croce. L’opera è preceduta da L’énigme de l’oracle e seguita, sempre nel 1910 a Firenze, da L’énigme de l’heure e dal famoso autoritratto Portrait de l’artiste par lui-même con la lapidaria epigrafe nietzschiana “Et quid amabo nisi quod aenigma est?” (“E cosa amerò se non ciò che è enigma?”). Il 14 luglio 1911 arriva a Parigi dove svilupperà il tema della Piazza d’Italia. Partecipa per la prima volta a una mostra, al Salon d’Automne del 1912. Nel marzo 1913 espone al Salon des Indépendants. È notato da Picasso e da Apollinaire che, entusiasta delle sue opere recensisce la mostra che l’artista realizza nel suo studio ad ottobre nel “L’Intransigeant”. Il poeta lo definisce: “il pittore più sorprendente della giovane generazione” e, a gennaio del 1914, iniziano a collaborare insieme come si evince dalle lettere scritte dall’artista all’epoca. De Chirico presenta Savinio ad Apollinaire a fine gennaio e, insieme, frequentano gli incontri delle “Les Soirées de Paris”. Conosce Paul Guillaume, suo primo mercante. In quell’ambito, incontra Ardengo Soffici, Constantin Brancusi, Max Jacob e André Derain. Dipinge il famoso Portrait de Guillaume Apollinaire; il poeta gli dedicherà l’anno successivo il poema Océan de Terre. Inizia il ciclo iconografico dei Manichini.

Nel maggio del 1915 de Chirico e Savinio rientrano in Italia per presentarsi alle autorità militari di Firenze e, in seguito, sono trasferiti a Ferrara, dove Giorgio viene assunto come scritturale. Comincia a dipingere i primi Interni metafisici. Nello stesso periodo realizza anche Il grande metafisicoEttore e AndromacaIl trovatore Le muse inquietanti. Nel 1916 conosce Filippo de Pisis, appena ventenne. Nel 1917 trascorre qualche mese presso l’ospedale militare Villa del Seminario per malattie nervose, dove si trova anche Carlo Carrà. Entra in contatto con l’ambiente Dada di Tristan Tzara e della rivista “Dada 2”. Continua a tenersi in contatto con l’ambiente parigino e a inviare le sue opere a Paul Guillaume che il 3 novembre 1918 tiene una mostra insolita presentando i quadri dell’artista sulla scena del Théâtre du Vieux-Colombier. Apollinaire muore il 9 novembre 1918. Nel primo numero di “Valori Plastici” pubblica il testo Zeusi l’esploratore in cui proclama: “Bisogna scoprire il demone in ogni cosa. […] Bisogna scoprire l’occhio in ogni cosa. […] Siamo esploratori pronti per altre partenze”, dedicando il saggio a Mario Broglio, il fondatore della rivista.

 
Il periodo classico-romantico: Roma 1919-1925
Si trasferisce a Roma il 1 gennaio 1919. Un fitto carteggio riporta il progetto di matrimonio con la fidanzata Antonia Bolognesi, conosciuta a Ferrara nell’autunno del 1917. La loro relazione finisce nel dicembre 1919.
A febbraio, ha luogo a Roma la sua prima mostra personale alla Casa d’Arte Bragaglia. In quell’occasione pubblica lo scritto Noi metafisici su “Cronache d’attualità”, nel quale scrive: “Schopenhauer e Nietzsche per primi insegnarono il profondo significato del non-senso della vita e come tale non-senso potesse venir tramutato in arte […]. I buoni artefici nuovi sono dei filosofi che hanno superato la filosofia”. In quel periodo de Chirico riscopre l’arte dei grandi artisti nei musei e inizia a fare copie dai maestri italiani del Rinascimento. A Firenze studia la tecnica della tempera e della pittura su tavola. Nel 1921 si tiene una mostra personale alla Galleria Arte di Milano. Lo stesso anno entra in rapporto epistolare con André Breton. Scrive su varie riviste ove pubblica saggi su Raffaello, Böcklin, Klinger, Previati, Renoir, Gauguin e Morandi. Nel 1922 viene inaugurata un’importante personale alla Galerie Paul Guillaume di Parigi in cui sono esposte cinquantacinque opere. André Breton ne firma la presentazione. Nel 1923, in occasione della II Biennale romana, Paul e Gala Éluard si recano a Roma e acquistano diverse sue opere. Partecipa alla XIV Biennale di Venezia. Nel 1924, a Roma, conosce la ballerina russa e futura archeologa Raissa Gourevitch Krol che diventerà sua moglie. Verso la fine dell’anno è a Parigi dove, al Théâtre des Champs Elysées, realizza scene e costumi per La Giara di Pirandello messa in scena dai Balletti Svedesi con musiche di Alfredo Casella. Collabora al primo numero de “La Révolution Surréaliste” pubblicando il suo scritto Rêve ed è immortalato da Man Ray nella celebre foto di gruppo. Si stabilisce nella capitale francese nel 1925.
 
Il secondo periodo francese e i soggiorni in Italia: Parigi-Milano-Firenze 1925-1935
Inizia in questi anni la ricerca sulla Metafisica della luce e del mito mediterraneo, dando origine a temi come gli Archeologi, i Cavalli in riva al mare, i Trofei, i Paesaggi nella stanza, i Mobili nella valle e i Gladiatori. In occasione di una sua personale alla Galerie Léonce Rosenberg i surrealisti criticano duramente le più recenti opere dell’artista. La frattura con i surrealisti è ormai totale e destinata ad aggravarsi negli anni successivi. Fa la conoscenza del mecenate Albert C. Barnes che diventa un suo grande collezionista e sostenitore. Nel 1928 escono, a Parigi, la monografia di Jean Cocteau: Le Mystère Laïc – Essai d’étude indirecte, con litografie dell’artista e, a Milano, il Piccolo Trattato di Tecnica Pittorica da Libri Scheiwiller. Nel 1929 l’Éditions du Carrefour di Pierre Lévy pubblica Hebdomeros, le peintre et son génie chez l’écrivain. Prepara le scene e i costumi per il balletto Le Bal, prodotto dai Balletti Russi di Serge Diaghilev (Montecarlo, Parigi e Londra). Espone in Italia e all’estero a Parigi, Berlino, Amburgo, Amsterdam, Bruxelles, Londra e New York.
In questi anni dipinge vite silenti, ritratti e nudi femminili di un naturalismo luminoso. Gallimard pubblica Calligrammes di Apollinaire, illustrato da sessantasei litografie dell’artista in cui compare per la prima volta il tema del Sole sul cavalletto. Il 3 febbraio 1930 sposa Raissa, quando la relazione è già compromessa. Nell’autunno conosce Isabella Pakszwer (poi Isabella Far) che diventerà la sua seconda moglie e gli resterà vicina fino alla morte. Alla fine del 1931 la rottura con Raissa è definitiva. Espone alla XVIII Biennale di Venezia nella sala dedicata agli artisti italiani di Parigi. De Chirico e Isabella si trasferiscono per un anno a Firenze. Nel 1933 partecipa alla V Triennale di Milano per la quale esegue il monumentale affresco La cultura italiana. Continua l’attività per il teatro: esegue scene e costumi per I Puritani di Bellini, per il Maggio Musicale Fiorentino (1933), le scenografie per La figlia di Jorio di D’Annunzio, con regia di Pirandello al Teatro Argentina di Roma. Nel 1934 esegue dieci litografie sul tema dei Bagni misteriosi per Mythologie di Jean Cocteau. Partecipa alla II Quadriennale di Roma nel febbraio del 1935 con quarantacinque opere, tra cui sette dipinti sul nuovo tema dei Bagni misteriosi.
 
L’America: New York 1936-1938

Nell’agosto del 1936 parte per New York. Espone alla Julien Levy Gallery le sue opere recenti, molte delle quali acquistate dal collezionista Albert C. Barnes per il suo museo e da vari collezionisti. De Chirico collabora alle riviste “Vogue” e “Harper’s Bazaar” ed esegue per la sartoria Scheiner di New York un pannello murale intitolato Petronio e l’Adone moderno in frac. Decora una parete dell’istituto di bellezza Helena Rubinstein; realizza, in un’iniziativa che coinvolge anche Picasso e Matisse, una sala da pranzo alla Decorators Picture Gallery. Nel giugno 1937 riceve dal fratello la notizia della morte della madre.

 
L’Europa pre e post guerra: Milan-Parigi-Firenze-Roma 1938-1946
Nel gennaio del 1938 rientra in Italia e si stabilisce a Milano, per poi trasferirsi a Parigi, disgustato dai decreti per “la difesa della razza”. Espone alla III Quadriennale d’Arte Nazionale di Roma. A Firenze, durante gli anni della guerra, è ospitato dall’amico antiquario Luigi Bellini, insieme a Isabella, ebrea russa nata a Varsavia. Inizia la creazione di alcune sculture in terracotta: Gli ArcheologiEttore e AndromacaIppolito e il suo cavallo Pietà. Pubblica Il Signor Dudron in “Prospettive” e il testo sulla scultura Brevis Pro Plastica Oratio su “Aria d’Italia”. Nel 1941 esce The Early Chirico di James Thrall Soby. Ebdòmero é pubblicato in italiano nel 1942. Scrive numerosi articoli teorici su vari periodici poi riuniti in Commedia dell’arte moderna (Roma 1945), insieme a saggi del periodo di “Valori Plastici” dei primi anni Venti. Nel 1944 si stabilisce definitivamente a Roma. Il fotografo Irving Penn lo ritrae tra il celebrativo e l’ironico con la corona d’alloro. Nel 1945 pubblica i testi autobiografici: Memorie della mia vita 1918-1925 – Ricordi di Roma. Intensifica la sua ricerca sui maestri antichi, eseguendo d’après da Tiziano, Rubens, Delacroix, Watteau, Fragonard e Courbet. Scatena una dura lotta contro le falsificazioni delle sue opere, fenomeno che data dalla metà degli anni Venti. Il 18 maggio 1946 sposa Isabella Pakszwer. Nel giugno del 1946 si tiene alla Galerie Allard di Parigi, con l’approvazione di Breton, una personale dell’artista nella quale vengono esposte venti opere metafisiche false eseguite dal pittore surrealista Oscar Dominguez.
 
Finalmente casa: Piazza di Spagna, Roma 1947-1967
Nel corso del 1947 trasferisce lo studio e, l’anno successivo, anche l’abitazione, in Piazza di Spagna 31 dove risiederà per il resto della sua vita. Alla fine del 1948 viene nominato membro della Royal Society of British Artists e nel 1949 allestisce una personale in questa prestigiosa sede. Nel 1950, in polemica con la Biennale – che due anni prima aveva esposto un “formidabile falso” e aveva assegnato il premio per la Metafisica a Giorgio Morandi – de Chirico organizza nella sede della Società Canottieri Bucintoro di Venezia una “Antibiennale” in cui espone con i pittori “antimoderni”; seguiranno simili personali, nella stessa sede, nel 1952 e nel 1954. Il 5 maggio 1952 muore Alberto Savinio a Roma. Illustra I Promessi Sposi nel 1965 e l’Iliade tradotta da Quasimodo nel 1968. Verso la fine degli anni Sessanta inizia la tiratura di alcune sculture in bronzo.
 
Gli ultimi anni e l’arte neometafisica: Roma 1968-1978
In seguito a un periodo che lo trova impegnato con alcuni contratti di committenza, l’ottantenne artista riacquista una tranquillità lavorativa e inizia un nuovo periodo di ricerca conosciuto come la Neometafisica, durante il quale dipinge opere sulla meditazione e la rielaborazione di soggetti della sua pittura e arte grafica degli anni Dieci, Venti e Trenta. Soggetti come il Manichino, il Trovatore, gli Archeologi, i Gladiatori, i Bagni misteriosi e il Sole sul cavalletto sono reinterpretati sotto una nuova luce, con colori accesi e atmosfere più serene rispetto a quelle severe e cupe della prima Metafisica, pervase da una strana sensazione d’inquietudine. È con grande poesia che imposta nuove combinazioni dei soggetti all’interno delle sue più famose innovazioni spaziali come la Piazza d’Italia e gli Interni Metafisici, abitate nuovamente dai personaggi mitologici come Minerva e Mercurio.
Nel 1970 a Palazzo Reale di Milano, si svolge un’importante antologica dell’artista. Nel 1971 Claudio Bruni Sakraischik inizia a pubblicare il Catalogo Generale di Giorgio de Chirico. L’anno successivo ha luogo la mostra De Chirico by de Chirico al New York Cultural Center con 182 opere della collezione del Maestro, tra dipinti, disegni, sculture e litografie. De Chirico si reca a New York per l’occasione. Nel 1973 realizza la Fontana dei Bagni misteriosi per la XV Triennale di Milano nel parco Sempione. Lo stesso anno fa un viaggio in Grecia durante il quale viene realizzato il documentario Il mistero dell’infinito per la RAI. Nel novembre del 1974, viene insignito del titolo di Accademico di Francia.
Il 20 novembre 1978 Giorgio de Chirico si spegne a Roma all’età di 90 anni e dal 1992 le sue spoglie riposano presso la chiesa di San Francesco a Ripa in Trastevere.
 

Opere

Opere pittoriche

Opere 1909-1910

Opere 1910-1920

Opere 1920-1930

Opere 1930-1940

Opere 1940-1950

Opere 1950-1968

Opere 1968-1976 – la Neometafisica

Scritti

Scritti

La considerevole produzione letteraria di Giorgio de Chirico, che attraversa l’intero arco della sua lunga esistenza, è caratterizzata da un’ampia gamma di generi e stili che spaziano dal teorico al critico, con numerosi esempi di saggi filosofici, trattati di tecnica artistica, articoli polemici e recensioni; dalla poesia alla prosa, con scritti autobiografici e romanzi; fino alla commedia teatrale; oltre al consistente carteggio epistolare. Oltre a costituire la prima teorizzazione formale dell’arte metafisica, gli scritti riportano notizie sull’arte moderna, osservazioni sull’arte classica e critiche acute su artisti del passato e a lui contemporanei. A queste riflessioni si aggiungono trattati sulla tecnica pittorica e sul concetto di scultura e di teatro.

In questa sezione si trova una lista completa degli scritti di Giorgio de Chirico (Opera omnia) e una selezione di saggi in lingua originale.

Opera Omnia

 

Opera omnia: 1911-1920

Testi teorici e lirici (Manoscritti Eluard-Picasso)
(1911-15) G. de Chirico, Il meccanismo del pensiero, a cura di M. Fagiolo, Einaudi, Torino 1985, pp. 5-30; G. de Chirico, Scritti/1 (1911-1945). Romanzi e Scritti critici e teorici, a cura di A. Cortellessa, edizione diretta da A. Bonito Oliva, Bompiani, Milano 2008, pp. 575-648.
Testi teorici e lirici (Manoscritti della collezione Jean Paulhan)
(1911-15) In Il meccanismo, pp. 31-40; Scritti/1, pp. 649-659.
Promontorio
(luglio 1917) In Il meccanismo, pp. 50-51; «Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico» n. 7/8 (2008), Le Lettere, Firenze, 2008, p. 485.
Zeusi l’esploratore
Versione dell’aprile 1918 pubblicata in «Valori Plastici», a. I, n. 1., Roma, novembre 1918; Il meccanismo, pp. 81-82; Scritti/1, pp. 319-320; «Metafisica» n. 7/8 (2008), pp. 487-488. La versione integrale e più ampia datata marzo 1918, rimasta inedita fino al 2018, è pubblicata da Raffaelli Editore, Rimini 2018.
L’arcangelo affaticato
(aprile 1918) In Il meccanismo, p. 52; «Metafisica» n. 7/8 (2008), p. 486.
Arte metafisica e scienze occulte
(giugno 1918) «Ars Nova», Roma, a. III, 3, gennaio 1919. In Il meccanismo, pp. 62-65; Scritti/1, pp. 670-674.
Guillaume Apollinaire
«Ars Nova», Roma, a. III, 2, novembre 1918. In Il meccanismo, pp. 59-61.
L’Arte metafisica della mostra di Roma
«La Gazzetta Ferrarese», 18 giugno 1918. In Il meccanismo, pp. 37-38; Scritti/1, pp. 660-662.
Noi metafisici
«Cronache di attualità», Roma, 15 febbraio 1919. In Il meccanismo, pp. 66-71; Scritti/1, pp. 269-276.
Giorgio de Chirico
Pubblicato senza firma in «La Vraie Italie», anno 1, n. 2, Firenze, marzo 1919, pp. 56-57. In «Metafisica » n. 5/6 (2006), originale in francese pp. 520-521; traduzione italiana pp. 522-523traduzione in inglese pp. 524-525.
Sull’arte metafisica
«Valori Plastici», Roma, a. I, n. 4-5, aprile-maggio 1919. In Il meccanismo, pp. 83-88; Scritti/1, pp. 286-291.
Estetica metafisica
«Valori Plastici» Ibidem. In Il meccanismo, pp. 87-88; Scritti/1, pp. 292-294.
La galleria d’arte moderna a Roma
(luglio 1919) in Poesie-poèmes II, a cura di C. Siniscalco, Studio S/arte contemporanea, Roma 1983; Scritti/1, pp. 687-696.
Impressionismo
«Valori Plastici», Roma, a. I, n. 6-10, giugno-ottobre 1919. In Il meccanismo, pp. 89-92; Scritti/1, pp. 314-318.
Il ritorno al mestiere
«Valori Plastici», Roma, a. I, n. 11-12, novembre-dicembre 1919. In Il meccanismo, pp. 93-99; Scritti/1, pp. 277-285.
Autopresentazione
Per la monografia di «Valori Plastici», Archivio Broglio, 1919. In Il meccanismo, pp. 74-76; Scritti/1, pp. 682-683.
Pro tempera oratio
(1920 ca) In «Metafisica» n. 5/6 (2006), Le Lettere, Firenze 2006, pp. 467-473; traduzione in inglese pp. 475-480.

Opera omnia: 1920-1930

Note d’arte
Dodici brevi note recensorie a mostre, «Il Convegno», Milano-Roma, nn. 1, 3, 4, 5, 8-9 e 11-12, 1920. In Il meccanismo, pp. 201-220; Scritti/1, pp. 723-749.
Auguste Renoir
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 1, febbraio 1920. In Il meccanismo, pp. 147-152; Scritti/1, pp. 349-357.
Le scuole di pittura presso gli antichi
«Il Primato Artistico Italiano», Milano, a. I, n. 2-3, febbraio-marzo 1920, pp. 127-131. Pubblicato con il titolo Mestiere e tradizione in Il meccanismo, pp. 127-131; Scritti/1, pp. 383-389.
Paul Gauguin
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 2, marzo 1920. In Il meccanismo, pp. 153-158; Scritti/1, pp. 375-382.
Raffaello Sanzio
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 3, aprile 1920. In Il meccanismo, pp. 159-165; Scritti/1, pp. 358-367.
Arnoldo Böcklin
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 4, maggio 1920. In Il meccanismo, pp. 166-171; Scritti/1, pp. 704-711.
Il senso architettonico nella pittura antica
«Valori Plastici», Roma, a. III, n. 5-6, maggio-giugno 1920. In Il meccanismo, pp. 100-103; Scritti/1, pp. 303-307.
La mostra personale di Ardegno Soffici a Firenze
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I. n. 6. luglio 1920. In Il meccanismo, pp. 172-176; Scritti/1, pp. 712-717.
Classicismo pittorico
«La Ronda», Roma, n. 7, luglio 1920. In Il meccanismo, pp. 225-229; Scritti/1, pp. 308-313.
Considerazioni sulla pittura moderna
Parte I, «Il Primato Artistico Italiano», Milano, a. II, n. 5, luglio 1920. Parte II. I neoclassici milanesi. «Il Primato Artistico Italiano», Milano, a. II, n. 7, 15 settembre-15 ottobre 1920. Parte III. Hans Thoma e Adolfo Menzel. «Il Primato Artistico Italiano», a. III, n.4-5, 15 aprile-15 giugno 1921. In Il meccanismo, pp. 132-146; Scritti/1, pp. 755-773.
Gaetano Previati
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 7, agosto 1920. In Il meccanismo, pp. 177-181; Scritti/1, pp. 368-374.
Carlo Carrà. Pittura metafisica
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 7, agosto 1920. In Il meccanismo, pp. 192-195; Scritti/1, pp. 718-722.
Max Klinger
«Il Convegno», Milano-Roma, a. I, n. 10, novembre 1920. In Il meccanismo, pp. 182-191; Scritti/1, pp. 321-333.
La mostra di Ottone Rosai
«La Toscana della Sera», Livorno, 14 dicembre 1920. In Il meccanismo, pp. 230-233; Scritti/1, pp. 750-754.
Riflessioni sulla pittura antica
«Il Convegno», Milano-Roma, a. II, n. 4-5, aprile-maggio 1921. In Il meccanismo, pp. 196-200; Scritti/1, pp. 342-348.
La mania del Seicento
«Valori Plastici», Roma, a. III, n. 3, 1921. In Il meccanismo, pp. 104-108; Scritti/1, pp.334-339.
Prefazione catalogo Mostra personale del pittore Giorgio de Chirico
Galleria Arte, Milano, 29 gennaio-12 febbraio 1921. In Il meccanismo, pp. 223-224; Scritti/1, pp. 774-776.
Ecrit pour l’architecture pour «Esprit nouveau»
(1921) In «Metafisica» n. 5/6 (2006), originale in francese pp. 481-482traduzione italiana pp. 483-484.
Une lettre
«Littérature», Parigi, n. 5, marzo 1922. In Il meccanismo, pp. 234-235; Scritti/1, pp. 781- 783.
Giorgio Morandi
Catalogo della mostra di «Valori Plastici», La Fiorentina Primaverile, Firenze, 8 aprile-31 luglio 1922. In Il meccanismo, pp. 236-237; Scritti/1, pp. 784-785.
Il Monomaco parla
Firenze, aprile 1922, per «Valori Plastici», non pubblicato, già Collezione Broglio. In Il meccanismo, pp. 119-124; Scritti/1, pp. 786-793.
Pro technica oratio
«La Bilancia», Roma, a. I, n. 1, marzo 1923 – a. I, n. 2, aprile 1923. In Il meccanismo, pp. 238-244; Scritti/1, pp. 796-805.
Rêve
«La Révolution Surréaliste», Parigi, a. I, n. 1, 1° dicembre 1924. In Il meccanismo, pp. 259-260; «Metafisica» n. 7/8 (2008), originale in francese pp. 488-489.
Gustave Courbet
«Rivista di Firenze», Firenze, a. I, n. 7, novembre 1924. In Il meccanismo, pp. 247-255; Scritti/1 pp. 295-303.
Vale Lutetia
«Rivista di Firenze», Firenze, a. I, n. 8, febbraio 1925. In Il meccanismo, pp. 267-271; Scritti/1, pp. 806-812; «Metafisica» n. 7/8 (2008), originale in francese pp. 494-497.
Armando Spadini
«Rivista di Firenze», Firenze, a. II, n. 1, maggio 1925. In Il meccanismo, p. 272.
Autobiographie
(1926 ca) in «Metafisica» n. 5/6, (2006), originale in francese, pp. 504-505traduzione italiana p. 507traduzione in inglese p. 508.
Préface (F. de Pisis)
Galleria Au Sacre du Printips, Parigi, 23 aprile-7 maggio 1926. In Il meccanismo, p. 273; Scritti/1 pp. 817-818.
Salve Lutetia
«Bulletin de l’Effort Moderne», Parigi, n. 33, marzo 1927. In Il meccanismo, pp. 274-276; Scritti/1, pp. 819-822; «Metafisica» n. 7/8 (2008), originale in francese pp. 497-499.
Statues meubles et généraux
«Bulletin de l’Effort Moderne» n. 38, ottobre, Parigi 1927. In Il meccanismo, pp. 277-280; Scritti/1, pp. 823-827.
Intervista con Pierre de Lagarde
«Comoedia», Parigi, 12 dicembre 1927. In Il meccanismo, pp. 281-283.
Le fils de l’ingénieur. Le survivant de Navarin. Epode
In W. George, Giorgio de Chirico avec des fragments littéraires de l’artiste, Editions Chroniques du Jour, Parigi 1928, pp. XXVII-XL.
Piccolo trattato di tecnica pittorica
Scheiwiller, Milano 1928, 1945, 1983, 2001; 2013; traduzione in francese Somogy Editions d’Art, Parigi, 2001.
Biographie
(databile posteriore al febbraio del 1928) in «Metafisica» n. 5/6 (2006), originale in francese, pp. 511-513;traduzione italiana p. 514traduzione in inglese p. 515.
Hebdomeros. Le peintre et son génie chez l’écrivain
Ed. du Carrefour, Parigi 1929.
La vie di Giorgio de Chirico
In Sélection. Chronique de la vie artistique, VIII, a firma di “Angelo Bardi”, Éditions Sélection, Anversa, 1929, pp. 20-26. In «Metafisica» n. 5/6 (2006), originale in francese, pp. 485-489; traduzione italiana pp. 491-494traduzione in inglese pp. 496-499.

Opera omnia: 1930-1940

Bambole personaggi
Catalogo della mostra  ‘Fantocci’ di Maria Signorelli, Galleria Zak, 9-22 maggio 1930. In Il meccanismo, pp. 315; Scritti/1, pp. 838-839.
Auguste Renoir
«Gazzetta del Popolo», Torino, 4 marzo 1933.
Achille Lega
(1922 ca) pubblicato nella retrospettiva dopo la morte dell’artista nel 1934. In Scritti/1, pp. 794-796.
Sur le silence
«Minautaure», Parigi, n. 5, febbraio 1934, pp. 31-32; In Il Meccanismo, pp. 261-266. In «Metafisica» n. 7/8 (2008), pp. 489-493.
Quelques perspectives sur mon art
«L’Europe centrale», Praga, aprile 1934. In Il meccanismo, pp. 318-322; Scritti/1, pp. 841-847.
Presentazione mostra personale
Catalogo II Quadriennale, Roma 1935. In Il meccanismo, p. 317; Scritti/1, p. 840.
Leonor Fini
Presentazione in traduzione inglese del catalogo Leonor Fini, New York, Julien Levy Gallery, 18 novembre-9 dicembre, 1936In Il meccanismo 1985, p. 335; Scritti/1, pp. 848-849.
Il signor Dusdron
(prima metà anni 1930) in «Metafisica» n. 1/2 (2002), Tèchne Editore, Milano, Pictor O, Roma, pp. 249-261.
Naissance du mannequin
(1938) in «Metafisica» n. 1/2 (2002), originale in francese pp. 277-278traduzione italiana pp. 279-280traduzione in inglese pp. 280-283.
Barnes collezionista mistico
«L’Ambrosiano», Milano, 16 febbraio 1938. In Il meccanismo, pp. 336-337; Scritti/1, pp. 850-852.
Risposta al Referendum
«L’Ambrosiano», Milano, 23 febbraio 1938. In Il meccanismo, pp. 338-339. In «Metafisica» n. 3/4 (2004), pp. 473-474; traduzione in inglese pp. 475-476.
Vox clamans in deserto
Parte I, «L’Ambrosiano», Milano, 16 marzo 1938; Parte II, 23 marzo 1938; Parte III, 30 marzo 1938, pp. 340-345. In Il meccanismo, pp. 340-345. In Scritti/1 con il titolo L’eterna questione, pp. 390-397.
J’ai été à New York
«XXe Siècle», Parigi, marzo 1938, p. 24. In Il meccanismo, pp. 346-348. In «Metafisica» n. 7/8 (2008), originale in francese, pp. 679-680; traduzione italiana pp. 681-682traduzione in inglese pp. 683-684.
Dipingere
Catalogo Galleria Rotta, Genova, 12-22 maggio 1938. In Il meccanismo, p. 357; Scritti/1 pp. 856-857.
Monsieur Dudron, 1938, Collection “Un Divertissement”, n. 5, ed. Henri Parisot, Parigi.
Metafisica dell’America
«Omnibus», Milano, 8 ottobre 1938. In Il meccanismo, pp. 349-356; Scritti/1 pp. 858-868.
Paola Levi-Montalcini
(1939) in «Metafisica» n. 3/4 (2004), pp. 461-466; traduzione in inglese pp. 467- 472.

Opera omnia: 1940-1950

Achille Funi
Introduzione a Achille Funi, Milano, Hoepli, 1940. In Il meccanismo, pp. 369-373; Scritti/1 pp. 883-889.
Alberto Savinio
Catalogo Galleria del Milione, Milano, aprile-maggio 1940. In Il meccanismo, pp. 366-368; Scritti/1 pp. 879-882.
Una gita a Lecco
«Aria d’Italia», Milano, primavera 1940, pp. 73-80.
Il Signor Dudron
(estratto dal successivo romanzo) «Prospettive», Roma, n. 5, 15 maggio 1940, pp. 7-11.
Brevis pro plastica oratio
«Aria d’Italia», Milano, inverno 1940. In Il meccanismo, pp. 381-382; Scritti/1 pp. 890-892.
Perché ho illustrato l’Apocalisse
«Stile», Milano, n. 1, gennaio 1941. In Il meccanismo, pp. 379-380; Scritti/1 pp. 893-895.
Sciltian
«Stile», Milano, aprile 1941. In Il meccanismo, pp. 374-373; Scritti/1 pp. 896-898.
Romano Gazzera
«Stile», Milano, novembre 1941. In Il meccanismo, pp. 376-378; Scritti/1 pp. 899-902.
Vincenzo Gemito
«Corriere Padano», 9 dicembre 1941. In Il meccanismo, pp. 383-385; Scritti/1 pp. 405-408.
Pensieri sull’arte
«Corriere Padano», Ferrara, 25 gennaio 1942.
Considerazioni sulla pittura moderna
«Stile», Milano, gennaio 1942, pp. 1-6. In Il meccanismo 1985, pp. 391-407; Scritti/1 pp. 433-455.
Discorso sulla materia pittorica
«Corriere Padano», Ferrara, 5 aprile 1942. In Scritti/1 pp. 456-467; In «Metafisica » n. 5/6 (2006), pp. 534-540; traduzione in inglese pp. 541-547.
Le nature morte
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 24 maggio 1942, p. 500. In Scritti/1 pp. 467-480.
Paesaggi
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 5 luglio 1942. In Scritti/1 pp. 481-486.
Miscellanea di alcune verità
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 19 luglio 1942. In Scritti/1 pp. 398-404.
Gedanken des Herrn Dudron
(frammenti del romanzo), «Italien», n. 7, 1942-43, pp. 204-206, Amburgo, settembre 1942.
Discorso sul nudo in pittura
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 11 ottobre 1942. In Scritti/1 pp. 487-493.
Discorso sullo spettacolo teatrale
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 25 ottobre 1942. In Scritti/1 pp. 506-517.
Alberto Savinio
«Beltempo», Roma, 1942, pp. 72-75.
Due prose
«Beltempo», Roma, 1942, pp. 202-204.
Ebdòmero
Bompiani, Milano 1942; traduzione in inglese The Four Seasons Book Society, New York 1966; traduzione in Spagnolo, Ediciones del Cotal, Madrid 1976ed. SE, Milano 1999; ed. Abscondita, a cura di J. de Sanna, Milano 2003; In Scritti/1, pp. 45-157.
Casella
«Rassegna musicale» 1943. In Il meccanismo, pp. 386-388; Scritti/1 pp. 914-917.
La forma nell’arte e nella natura
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 21 marzo 1943, p. 274. In Scritti/1 pp. 494-499.
Ritratti
«L’Illustrazione Italiana», Milano, 10 maggio 1943, p. 500. In Scritti/1 pp. 468-475.
Discorso sul cinematografo
«Cinema», Roma, 25 maggio 1943. Il meccanismo, pp. 413-421; Scritti/1 pp. 903-917.
Discorso sul meccanismo del pensiero
«Documento», Roma, maggio 1943. In Il meccanismo, pp. 408-412; Scritti/1 pp. 534-539.
Il tormento nell’arte
«L’Illustrazione italiana», 4 luglio, 1943.
La sensibilità
Pubblicato in traduzione inglese con il titolo Sensitiveness in «Horizon», Londra, vol. X n. 55, luglio 1944, pp. 65-68; Scritti/1 pp. 518-520.
Commedia dell’arte moderna
G. de Chirico-Isabella Far, Traguardi, Nuove edizioni italiane, Roma 1945; ed. Abscondita, a cura di J. de Sanna, Milano 2002; Scritti/1 pp. 265-571.
Osservazioni su una mostra d’arte tedesca
Ibidem, pp. 125-130; Scritti/1 pp. 409-415.
Un ritratto di Tintoretto
Ibidem, pp. 131-134; Scritti/1 pp. 416-420.
Presentazione
Ibidem, pp. 143-144; Scritti/1 pp. 431-432.
Discorso sulla serietà
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 199-203; pp. 500-505.
La sincerità
Ibidem, a firma di I. Far, p. 215; Scritti/1 p. 521.
L’arte Sacra
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 216-219; Scritti/1 pp. 522-527.
Maschere e travestimenti
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 229-231; Scritti/1 pp. 540-543.
Metafisica della danza
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 232-237; Scritti/1 pp. 544-550.
La realtà profanata
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 238-242; Scritti/1 pp. 551-556.
Discorso sulla mentalità
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 243-249; Scritti/1 pp. 557-565.
I critici o dell’invidia
Ibidem, a firma di I. Far, pp. 250-254; Scritti/1 pp. 566-571.
Memorie della mia vita
Astrolabio, Roma 1945 (II ed. Rizzoli, Milano 1962; ed. Tascabili Bompiani, Milano 2008; traduzione in francese, La Ronde, Parigi 1965; traduzione in inglese, Peter Owen, Londra 1971; traduzione in giapponese Rippu Shobo, Tokyo 1980; traduzione in spagnolo Editorial Sintesis, Madrid 2004; traduzione in serbo, ed. Oko umetnosti, Belgrado, 2009.
1918-1925. Ricordi di Roma
Editrice Cultura Moderna, Roma 1945; La Cometa, Roma 1988.
Une aventure de M. Dudron
«L’Age d’Or», Fontaine, Parigi 1945. In I pittori che scrivono, Milano 1954, pp. 89-96.
Giorgio de Chirico pendant la guerre
(databile seconda metà anni Quaranta) in «Metafisica» n. 3/4 (2004), originale in francese pp. 429-434traduzione in italiano pp. 435-437; traduzione in inglese pp. 438-440.
Il teatro
In «Numero unico» per il XII Maggio musicale fiorentino, Teatro Comunale di Firenze, Firenze, 1949.
Note dal libro sui disegni
(databile agli anni Quaranta) in Giorgio de Chirico. Disegno a cura di J. de Sanna, Electa, Milano 2004, p. 9.
Il cervello e la mano (sul disegno)
(databile agli anni Quaranta) in «Metafisica» n. 5/6 (2006), pp. 530-531; traduzione in inglese pp. 532-533.

Opera omnia: 1950-1978

L’arte moderna e la Chiesa
(1952) in La passione secondo de Chirico, catalogo della mostra a cura di A. Bonito Oliva, De Luca Editore d’Arte, Roma 2004.
Biografia per il catalogo della Biennale
(1956) firmata “Isabella Far”, in “Metafisica” n. 5/6 (2006), pp. 516-517.
Come e perché è nata la pittura modernista. Dittatura dei modernisti
Conferenza tenuta a Torino al palazzo Carignano il 23 aprile 1958.
Il Signor Dudron
(romanzo pubblicato postumo) Le Lettere, Firenze 1998; traduzione in francese, Ed. La Différence, Parigi 2004; traduzione in tedesco, Ed. Verlag Gachnang & Springer AG, Bern 2000.
Il Signor Dudron
(da un romanzo in preparazione che porta questo titolo), databile anni Sessanta, pubblicato postumo in Giorgio de Chirico dalla Metafisica alla “Metafisica”, a cura di V. Sgarbi, Marsilio Editori, Venezia 2000. In «Metafisica» n. 5/6 (2006), pp. 561-563; traduzione in inglese pp. 564-566.
I Bagni Misteriosi

Contatto Arte-Città
, catalogo della mostra, Triennale di Milano, Milano 1973.
Institut de France. Académie des Beaux Arts. Discours de M. Giorgio de Chirico lu à l’occasion de son installation comme associé étranger
(1974) in «Metafisica» n. 7/8 (2008), originale in francese pp. 685-686; traduzione in italiano p. 687traduzione in inglese p. 688.

Consultazioni

Poesia

Qui di seguito l’elenco consultabile di tutte le poesie, così come pubblicato sulla rivista «Metafisica» n.7/8 (2008). Le poesie in francese sono state successivamente tradotte in italiano da Valerio Magrelli e fanno parte dell’ultimo numero della rivista n. 9/10 (2011).

Per un corretto orientamento all’interno della vasta e complessa produzione poetica dell’artista si rimanda alla Nota tecnica, mentre per un ulteriore approfondimento si rinvia alla dettagliata Nota bibliografica.

Traduzione delle poesie francesi in italiano a cura di Valerio Magrelli.

Tutte le poesie (lingua originale francese e italiano) 

1. Espoirs
2. Une vie (poème)
3. “Vita, vita, grande sogno misterioso! Tutti gli enigmi…”
4. “Cours, cours dans la vie d’un pas toujours plus rapide…”
5. Une nuit
6. “Amis, vous tous qui avez les cœurs brûlants…”
7. Août 1911
8. “Dans une barque noire comme un cercueil entre deux ponts…”
9. “Qui m’a montré la grande fenêtre noire… ”
10. Mélancolie
11. Le chant de la gare
12. La mort mystérieuse
13. La morte misteriosa
14. Une fête
15. L’homme au regard douloureux
16. La volontà de la statue
17. [Appunti]
18. Sonnet
19. Le vase de fleurs
20. A Kant
21. À la Madone de la Chapelle Sixtine
22. Protée
23. La notte misteriosa
24. Canzone
25. Frammento
26. Viaggio
27. Il signor Govoni dorme
28. Epodo
29a. Épode
29b. Épode 
30. Villeggiatura
31. L’ora inquiétante
32. “Dans la vallée la plus silencieuse…” 
33. Forêt sombre de ma vie
34a. Réveil d’après-midi (Juan les Pins)
34b. L’élève de talent Réveil d’après-midi 
35. Confession nuptiale
36. Midi Européen
37a. Antibes
37b. Antibes 
38. Souvenirs Impossibilités 
39. Souvenirs 
40. “Maison sur les places, masion au bout du monde…” 
41. Visione
42. Rivages Antiques 
43. Poème 
44. Visione
45. “Joies fidèles pour ton beau champ…” 
46. Suggerimento 
47. Italie
48. “Jour qui suit la nuit très fraîche…” 
49. Esortazione
50. “Vous qui à l’abri du rêve…”
51. L’horloge d’une go 
52. Enigmes *
53. Enigma
54. “Je sais ton casque est lourd à ton front qui se tourne tourné…” 
55. “…Toi et repose ici meurt les flots…” 
56. Immeuble 
57. Casa
58. “Grands gardes partir en ronde…” 
59. Poème 
60. Fragment 
61. Constatazione
62. Nocturne 
63. Nocturne 
64. Crépuscule
65. (Fragment) 
66. “Le monde est désert, les vertus effemères…” 
67. “Son regard seul et pour moi ombre et lumière…” 
68. “Colombe ardente qui t’en vas seule dans la nuit…” 
69. Prière
70. Bucolique provinciale 
71. Je vois l’île chaloui 
72. Voyage dans la nuit
73. Revelations et prophétie 
74. Contrat (commercial) 
75. “Laisse d’ispiration ton âme à tout moment…” 
76. “Dans le joie de mes ancêtres…” 
77. Domanda
78. “Quand au loin roulent les avalanches…” 
79. Raid 
80. A l’Italie
81. Lassitude
82. Odysseüs
83. Cornelia
84a. Souvenir d’enfance
84b. Souvenir d’enfance 
84c. Souvenir d’enfance 
85. Sur la mort de mon oncle
86. (Maria Lani)
87a. Bataille antique
87b. “Trompes effrayées, hérauts foudroyés…” 
88a. Hommage
88b. Hommage 
88c. Hommage 
88d. Hommage 
88e. Hommage 
88f. Hommage 
88g. Hommage 
89a. Aurore
89b. Tristesse d’une aurore 
89c. Tristesse d’aurore épode 
90a. Souvenir
90b. Nocturne 
90c. Nostalgie Nocturne
90d. Nostalgie
91. Verso un lontano paese 
92. Phileas Fogg
93. Le rêve de monsieur Mornasco 
94a. Nemrod
94b. Nemrod 
95a. C’est dimanche
95b. C’est dimanche 
96. Domenica
97. Preghiera mattutina del perfetto pittore
98. Prière du matin du vrai peintre
99. Tristezza
100. “Si vous me laissez vivre…”
101. “Per non pensare a tante amoralità…”
102. Promontorio
103. L’arcangelo affaticato
104. Zeusi l’esploratore
105. Rêve
106. Sur le silence
107. Vale Lutetia
108. Salve Lutetia

Teatro

Le Ballet. Commedie en quatres actes, scritta in francese, risale al 1965 nella sua versione definitiva, sulla base di una prima redazione della metà degli anni Quaranta. La commedia, che rappresenta un tema costante nella riflessione di de Chirico, quello della satira sui moderni, è rimasta inedita nonostante risulti che l’artista avesse già l’intenzione di farla rappresentare nel 1945-1946 a Roma nel Teatro degli Alleati.

La sceneggiatura è stata pubblicata nel secondo numero della rivista «Metafisica» (n. 3/4, 2004). Come evidenzia Jole de Sanna nella Nota introduttiva, l’opera prende ispirazione dal mondo dei Ballet Russes e sui rapporti che si instaurano tra artisti, musicisti e coreografi nel corso della preparazione di un balletto.

La traduzione italiana Il Balletto. Commedia in quattro atti, a cura di Gioa Costa. é pubblicata nel n. 9/10 di “Metafisica”  con l’articolo Fra Cadillac e Rolls-Royce. Prefazione al Balletto di Giorgio de Chirico.

 

Interviste

Interviste

Interviste

Il Mistero dell’infinito – Giorgio de Chirico e la Grecia, intervista concessa a Franco Simongini, Atene 1973
Risposta al Referendum, «L’Ambrosiano», Milano, 23 febbraio 1938. In Il meccanismo, pp. 338-339. In «Metafisica» n. 3/4 (2004), pp. 473-474.
Intervista sull’arte sacraArchivio della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, datato ottobre 1951. Pubblicata in La passione secondo de Chirico, a cura di A. Bonito Oliva, De Luca Editori d’Arte, Roma, 2005.
De Chirico e Picasso, intervista di Berenice, in Incontro con Giorgio de Chirico, a cura di Carmine Siniscalco, Edizioni La Bautta, Matera – Ferrara, 1985.
De Chirico e la letteratura, intervista di Berenice, in Incontro con Giorgio de Chirico, a cura di Carmine Siniscalco, Edizioni La Bautta, Matera – Ferrara, 1985.
L’Europeo chiede tutta la verità a de Chirico, intervista concessa a «L’Europeo» presso l’Hotel Continental di Milano, in occasione della mostra antologica a Palazzo Reale, e pubblicata il 30 aprile 1970. Hanno partecipato all’incontro Libero Montesi e Gian Franco Venè.
Entretien avec de Chirico. Archives du XX Sièclea cura di Jean José Marchand. Incontri filmati a Roma nel marzo e ottobre del 1971.
Intervista con de Chirico. Archives du XX Siècle, a cura di Jean José Marchand. Incontri filmati a Roma nel marzo e ottobre del 1971

Bibliografia

Bibliografia

Bibliografia delle principali monografie e dei cataloghi di mostre recenti sull’opera di Giorgio de Chirico* (senza alcuna pretesa di completezza)

Fabio Benzi, Giorgio de Chirico. La vita e l’opera, La nave di Teseo, Milano 2019

Giorgio de Chirico. Ritorno al futuro, catalogo della mostra a cura di Lorenzo Canova e Riccardo Passoni, Gangemi Editore, Roma 2019

Giorgio de Chirico. Il volto della Metafisica, catalogo della mostra a cura di Victoria Noel-Johnson, Skira, Milano 2019

Giorgio de Chirico The Changing Face of Metaphysical Art, exhibition catalogue edited by Victoria Noel-Johnson, Skira, Milano 2019

Riccardo Dottori, Giorgio de Chirico. Immagini metafisiche, La nave di Teseo, Milano 2018

Giorgio de Chirico, Lettere 1909-1929, a cura di Elena Pontiggia, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2018

Valentina Malerba, Giorgio de Chirico, Zeusi l’esploratore (1918) e la corrispondenza con Giuseppe Raimondi, Raffaelli Editore, Rimini 2018

Victoria Noel-Johnson, De Chirico and the United Kingdom (c. 1916-1978), Maretti Editore, Falciano (RSM) 2017

Giorgio de Chirico. Catalogo generale – opere dal 1912 al 1976, Presentazione di Paolo Picozza, Introduzione di Claudio Strinati, vol. 1/2014, Maretti Editore, Falciano (RSM)

Giorgio de Chirico. Catalogo generaleopere dal 1910 al 1975, vol. 2/2015, Presentazione di Paolo Picozza, Presentazione di Fabio Benzi, Maretti Editore, Falciano (RSM)

Giorgio de Chirico. Catalogo generaleopere dal 1913 al 1976, vol. 3/2016, Presentazione di Paolo Picozza, Presentazione di Maurizio Calvesi, Maretti Editore, Falciano (RSM)

Giorgio de Chirico. Catalogo generale – opere dal 1913 al 1975, vol. 4/2018, Presentazione di Paolo Picozza, Presentazione di Lorenzo Canova, Maretti Editore, Falciano (RSM)

«Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico», ultimo numero pubblicato n. 17/18, Maretti Editore, Falciano (RSM) 2018. La rivista è scaricabile gratuitamente in formato pdf da questo sito.

“Metaphysical Art – The de Chirico Journals”, current issue n. 17/18, Maretti Editore, Falciano (RSM) 2019. La rivista è scaricabile gratuitamente in formato pdf da questo sito.

Giorgio de Chirico e la Neometafisica, catalogo della mostra a cura di Vittorio Sgarbi in collaborazione con Maria Letizia Rocco, Maggioli Musei, Osimo 2018

El mundo de Giorgio de Chirico Sueño o realidad, catalogo della mostra a cura di Mariastella Margozzi e Katherine Robinson, Viena Ediciones, Ediciones Invisibles, Barcellona 2017

Giorgio de Chirico. Apparizioni metafisiche, catalogo della mostra a cura di G. Mercurio in collaborazione con Tat’jana

Goryacheva e Victoria Noel-Johnson, catalogo Istituto Italiano di Cultura, Mosca 2017

Giorgio de Chirico. Rays of Light in Italian Modern Art, catalogo della mostra a cura di Giovanna Rasario, Valerio Dehò, Zhang Xi e Sergio Fintoni, Shanghai 2017

Giorgio de Chirico. The Enigma of the World, catalogo della mostra a cura di Fabio Benzi, Suna and Inan Kiraç Foundation, Istanbul 2016

Giorgio de Chirico. Ritorno al castello, catalogo della mostra a cura di Mariastella Margozzi e Katherine Robinson, Artes, Conversano 2016

De Chirico. La Ricostruzione, catalogo della mostra a cura di Claudio Strinati, Metamorfosi Art Gallery, Spoleto, 2016

Eugenio Bolognesi, Alceste: una storia d’amore ferrarese, Maretti Editore, Falciano (RSM) 2015

Eugenio Bolognesi, Alcestis: A Ferrara Love Story, Maretti Editore, Falciano (RSM) 2016

Giorgio de Chirico. Gioco e Gioia della Neometafisica, catalogo della mostra a cura di Lorenzo Canova, Regia Edizioni, Campobasso 2014

Salvatore Vacanti, Piccolo trattato di tecnica pittorica di Giorgio de Chirico, Teoria e prassi del “ritorno al mestiere” (1919-1928), Nardini Editore, Firenze 2014

Giorgio de Chirico e l’oggetto misterioso, catalogo della mostra a cura di Victoria Noel-Johnson in collaborazione con Simona Bartolena, Silvana Editoriale, Milano 2014

D’après Giorgio, catalogo della mostra a cura di Luca Lo Pinto, BoaBooks, Ginevra 2013

Giorgio de Chirico. Il ritratto figura e forma, catalogo della mostra a cura di Katherine Robinson, Maretti Editore (RSM) 2013

Giorgio de Chirico. Catalogo ragionato dell’opera sacra, a cura di Giovanni Gazzaneo e Elena Pontiggia, Silvana Editoriale, Milano 2012

Giorgio de Chirico. L’Apocalisse e la luce, catalogo della mostra a cura di Giovanni Gazzaneo e Elena Pontiggia, Silvana Editoriale, Milano 2012

De Chirico. Il sentimento dell’architettura. Opere della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, a cura di Maddalena D’Alfonso, Brasile 2012

Nikolaos Velissiotis, La nascita della “Metafisica” nell’arte di Giorgio de Chirico, Centro Ellenico di Cultura, Milano 2011

La Natura secondo de Chirico, catalogo della mostra a cura di Achille Bonito Oliva, Sole24Ore, Milano 2010

Lorenzo Canova, Nelle Ombre Lucenti di de Chirico, DEd’A, Roma 2010

Domenico Guzzi, Giorgio de Chirico, Dall’immaginario invisibile all’immaginato visibile entrando e uscendo dai tempi, dalla storia e da sé stesso, Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma 2010

Giorgio de Chirico: la Casa Museo, a cura della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Firenze 2009

La magia della linea: 110 disegni di de Chirico dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, catalogo della mostra a cura di Elena Pontiggia, Skira, Milano 2009

Giorgio de Chirico. La Fabrique des rêves, catalogo della mostra a cura di Jacqueline Munck, ed PARIS Museés, Parigi 2009

Claudio Crescentini, Giorgio de Chirico. L’enigma velato, Edizioni Erreciemme, Rome 2009

Giovanni Lista, Giorgio de Chirico – suivi de L’Art métaphysique, Bibliothèque Hazan, Parigi 2009

El siglo de Giorgio de Chirico: Metafisica y arquitectura, catalogo della mostra a cura di Vincenzo Trione, Skira, Milano 2008

Giorgio de Chirico. La “Metafisica continua”, catalogo della mostra a cura di Maurizio Calvesi, Silvana Editoriale, Milano 2008

Giorgio de Chirico, Scritti/1. Romanzi e scritti critici e teorici 1911-1945, a cura di Andre Cortellessa, Direttore edizione Achille Bonito Oliva, Bompiani, Milano 2008

Giorgio de Chirico. Disegno, a cura di Jole de Sanna, Mondadori Electa, Milan 2004


“Nulla sine tragoedia gloria”. L’opera di Giorgio de Chirico attraverso la storiografia contemporanea, a cura di Claudio Crescentini, atti del convegno tenuto il 15-16 ottobre 1999, Artout-Maschietto Editore, Firenze 2002

Wieland Schmied, The Endless Journey, Prestel Verlag, New York 2002

Giorgio de Chirico. La Metafisica del Mediterraneo, catalogo della mostra a cura di Jole de Sanna, Rizzoli, Milano 1998

De Chirico and the Mediterranean, catalogo della mostra a cura di Jole de Sanna, Rizzoli, Milano 1998

De Chirico. Gli Anni Trenta, catalogo della mostra a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco, Mazzotta Editore, Milano 1998

Maurizio Fagiolo dell’Arco, Giorgio de Chirico. Metafisica dei Bagni misteriosi, Skira, Milano 1998

La nuova Metafisica, catalogo della mostra a cura di Maurizio Calvesi, Edizioni De Luca, Roma 1995

De Chirico. Gli Anni Trenta, catalogo della mostra a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Skira, Milano 1995

De Chirico nel centenario della nascita, catalogo della mostra a cura di Maurizio Calvesi, Arnoldo Mondadori Editore, Milano – De Luca Edizioni d’Arte, Roma 1988

De Chirico. Gli Anni Venti, catalogo della mostra a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco, Mazzotta Editore, Milano 1986

De Chirico and America, catalogo della mostra a cura di Emily Braun, Umberto Allemandi & CO., Tornino 1996

Giorgio de Chirico. L’art métaphysique. Textes réunis, a cura di Giovanni Lista, L’Échoppe, Parigi 1994

Giorgio de Chirico. Catalogo dell’opera grafica, a cura di Antonio Vastano (1921-1969), Eduardo Brandani (1969-1977), Edizioni Bora, Bologna 1999

L’opera completa di de Chirico, 1908-1924, a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco, Classici Rizzoli, Milano 1985

Maurizio Calvesi, La metafisica schiarita: Da de Chirico a Carrà, da Morandi a Savinio, Feltrinelli, Milano 1982

Giorgio de Chirico, catalogo della mostra a cura di William Rubin, The Museum of Modern Art, New York 1982

Giorgio de Chirico 1888-1978, catalogo della mostra a cura di Pia Vivarelli, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, De Luca Editore, Roma 1981

La Metafisica – Museo documentario, catalogo della mostra a cura di Maurizio Calvesi, Ester Coen, Giovanna Dalla Chiesa, Ferrara, Palazzo Massari 1981

Costanzo Costantini, Il pittore glorioso, Giorgio de Chirico e i suoi 90 anni, Sugarco Edizioni, Milano 1978

Giorgio de Chirico. Catalogo generale, a cura di Claudio Bruni Sakraischik, otto volumi, Electa Milano 1971-1987

Giorgio de Chirico, a cura di James Thrall Soby, ed. The Museum of Modern Art, New York 1955

The Early Chirico, a cura di James Thrall Soby, ed. The Museum of Modern Art, New York 1941

* Per quanto implicito, si precisa che la presenza in questi elenchi non significa in alcun caso da parte della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico un automatico riconoscimento di autenticità delle opere attribuite al Maestro Giorgio de Chirico esposte nelle mostre, riprodotte nei relativi cataloghi o come minimali ad illustrare i saggi dei singoli Autori delle pubblicazioni sopra riportate.

Cataloghi generali

Giorgio de Chirico. Catalogo generale – opere dal 1912 al 1976, vol. 1/2014, Maretti Editore, Falciano (RSM).

Giorgio de Chirico. Catalogo generaleopere dal 1910 al 1975, vol. 2/2015, Maretti Editore, Falciano (RSM).

Giorgio de Chirico. Catalogo generale opere dal 1913 al 1976, vol. 3/2016, Maretti Editore, Falciano (RSM)
.
Giorgio de Chirico. Catalogo generale opere dal 1913 al 1975, vol. 4/2018, Maretti Editore, Falciano (RSM)
.

Giorgio de Chirico. Catalogo ragionato dell’opera sacra, a cura di Elena Pontiggia e Giovanni Gazzaneo, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2012

Catalogo Generale – Giorgio de Chirico, a cura di Claudio Bruni Sakraischik, 8 tomi di 3 volumi ciascuno, tomi I-VI, 1971-1976; tomo VII, 1983; tomo VIII, 1987, Electa, Milano.

L’opera completa di de Chirico: 1908-1924
, a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco, Rizzoli, Milano 1984; ripubblicato nel 1999.

De Chirico. Catalogo delle opere grafiche (incisioni e litografie) 1921-1969, a cura di Alfonso Ciranna, Ciranna, Milano 1969.
Giorgio de Chirico. Catalogo dell’opera grafica I, 1921-1969
, a cura di Antonio Vastano, Bora, Bologna 1996.
Giorgio de Chirico. Catalogo dell’opera grafica II, 1969-1977, a cura di Edoardo Brandani, Bora, Bologna 1999.

Giorgio de Chirico. Giorgio de Chirico. Disegno. Opere della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico
, a cura di Jole de Sanna, Mondadori Electa, Milano 2004.

De Chirico Scultore, a cura di Giovanna Dalla Chiesa, Milano, Giorgio Mondadori & Associati, Milano 1988.

Mostre dal 1970

Elenco delle principali mostre sull’opera di Giorgio de Chirico dal 1970 al 2009* (senza alcuna pretesa di completezza)
Per le mostre più recenti consultare Archivio mostre 

1970
Giorgio de Chirico, a cura di R. Negri, F. Russoli, W. Schmied, Milano, Palazzo Reale.
Giorgio de Chirico, a cura di W. Schmied, Hannover, KestnerGesellschaft in der Orangerie Herrenhausen.
I de Chirico di de Chirico, a cura di W. Schmied, Ferrara, Galleria Civica d’Arte Moderna, Palazzo dei Diamanti.
Omaggio a Giorgio de Chirico, a cura di P. Skinas, Milano, Galleria Alexandre Jolas.
Giorgio de Chirico, a cura di A. Jolas, Parigi, Galleria Petit.

1971
Giorgio de Chirico, a cura di C. B. Sakraischik, Roma, Galleria La Medusa.
Giorgio de Chirico, Verona, Galleria dello Scudo.
Giorgio de Chirico, Milano, Galleria Alexandre Jolas.
I grandi maestri italiani. Giorgio de Chirico, Milano, Galleria Seno.
Giorgio de Chirico sculture 1968-1971, a cura di A. Schubert, Milano, Alberto Schubert Arte Moderna.
Giorgio de Chirico. L’immagine dell’infinito, a cura di R. Carrieri, L. Cavallo, Milano, Galleria Medea.

1972
De Chirico by de Chirico, a cura di D.H. Karshan, New York, The New York Cultural Center; Toronto, Art Gallery of Ontario.
Giorgio de Chirico disegni 1919-1923, Roma, Galleria Odyssia.
Giorgio de Chirico, Firenze, Galleria d’Arte Moderna Sangallo.
Giorgio de Chirico. L’immagine dell’infinito, a cura di R. Carrieri, L. Cavallo, F. Russoli, Cortina d’Ampezzo, Galleria d’arte Medea; Montecatini Terme, Internazionale – Galleria d’Arte Moderna; Roma, Dimensione – Centro d’Arte.
Omaggio a Giorgio de Chirico, a cura di V. Guzzi, Reggio Calabria, Museo Nazionale.

1973
Giorgio de Chirico, Genova, Galleria Rotta.
Giorgio de Chirico, a cura di A. Porcella, Roma, Galleria Ca’ d’Oro.
Giorgio de Chirico, a cura di A. Ballis, Venezia, Galleria S. Stefano.
De Chirico presenta de Chirico, Kamakura, Museo Comunale d’Arte Moderna della Provincia di Kanagawa; Tokyo, Museo Cantonale d’Arte (1974); Kyoto, Museo Nazionale d’Arte Moderna; Nagoya, Museo d’Arte della Provincia di Aiki.
Scene e costumi, Torino, Palazzo Madama.

1974
De Chirico 56, Palermo, Galleria La Tavolozza.
Giorgio de Chirico, a cura di G. Marchiori, Venezia, Galleria S. Stefano.
De Chirico, a cura di A. Porcella, Roma, Galleria Ca’ d’Oro.
G. de Chirico, a cura di W. Schmied, Parigi, Musée Marmottan; Neuchâtel, Paul Att inger SA.
Hommage à Giorgio de Chirico, Parigi, Galerie Françoise Petit.

1975
De Chirico, Verona, Galleria dello Scudo.
Giorgio de Chirico grafiek, S’Hertogenbosch, Noordbrabants Museum.
Giorgio de Chirico, Lugano, Galleria Blumen.

1976
Giorgio de Chirico, a cura di C. Bruni Sakraischik, Roma, Galleria La Medusa.
Exposition Giorgio de Chirico: peintures, sculptures, aquarelles, a cura di F. Labisse, Bruxelles, Galerie Isy Brachot.
Giorgio de Chirico, a cura di F. Labisse. Londra, Wildenstein Gallery, New York, Wildenstein Gallery.

1977
Omaggio a de Chirico, a cura di E. Turelli, Montecatini Terme, Accademia d’Arte Dino Scalabrino.

1978
Omaggio a Giorgio de Chirico, a cura di E. Natali, Cortina d’Ampezzo, Galleria d’Arte Moderna F. Falsetti.

1979
Pictor optimus pinxit. Giorgio de Chirico 1888-1978, a cura di G. Ruggeri, Bologna, Galleria Marescalchi.
La Pittura Metafisica, a cura di G. Briganti, E. Coen, Venezia, Palazzo Grassi.
Giorgio de Chirico 1921-1970, Roma, Galleria Marino.
30 anni di storia della Galleria, Venezia, Galleria S. Stefano.
Giorgio de Chirico, a cura di G. Landon, Parigi, Artcurial.

1980
L’atelier intime de Giorgio de Chirico, a cura di A. Parinand, Cagnes sur Mer, Château-musée de Cagnes.

1981
Giorgio de Chirico, Le Havre, Musée des Beaux Arts André Malraux.
Omaggio a de Chirico, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, E. Turelli, Locarno, Palazzo Sopracenerina.
Omaggio a de Chirico, a cura di E. Turelli, Pistoia, Galleria D’Arte Turelli.
La Metafisica. Museo Documentario, a cura di M. Calvesi, G. Dalla Chiesa, E. Coen, Ferrara, Galleria Civica d’Arte Moderna Palazzo Massari.
Giorgio de Chirico 1888-1978, a cura di P. Vivarelli, G. de Marchis, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Giorgio de Chirico, a cura di P. Pacini, Cortina d’Ampezzo, Galleria d’Arte Moderna Farsetti; Prato, Galleria d’Arte Moderna Farsetti.
Giorgio de Chirico, otto figurini per « La morte di Niobe » di Alberto Savinio (1924), a cura di F. Gualdoni, Milano, Galleria Interarte.
G. de Chirico grafica e sculture, Aosta, Tour-Fromage.

1982
Warhol verso de Chirico, a cura di A. Bonito Oliva, Roma, Campidoglio.
De Chirico, a cura di W. Rubin, New York, The Museum of Modern Art; Londra, The Tate Gallery.
De Chirico (Olii e Sculture), Tokyo, The Seibu Museum of Art. Nagoya; Osaka.
Giorgio De Chirico, a cura di W. Rubin, W. Schmied, J. Clair, Monaco di Baviera Haus der Kunst; Parigi, Centre Georges Pompidou (1983).
I de Chirico di Sacerdoti opere dal 1922-1959, a cura di C.B. Sakraischik, Roma, Galleria la Medusa.

1983
Giorgio de Chirico. Le retour de l’enfant prodigue, a cura di I. Far, W. Schmied, M. Fagiolo dell’Arco, Parigi, Centre d’Art Plastique Contemporain Artcurial.
Pictor Optimus. Omaggio a Giorgio de Chirico, Riccione, Galleria la Tavolozza.

1984
Giorgio de Chirico. Il ritorno del cavaliere errante, a cura di C. Siniscalco, Villongo (Bergamo), Palazzo Conti Passi.
Giorgio de Chirico opere grafiche, a cura di C. Siniscalco, Tivoli, Centro Culturale “Rocca Pia”.
Giorgio de Chirico Post-Metaphysical and Baroque Paintings, 1920-1970, a cura di C B. Sakraischik, R. Pincus-Witten, R. Miller, New York, Robert Miller Gallery.

1985
Giorgio de Chirico opere 1924-1973, a cura di F. Quarantotto, Caserta, Palazzo Reale.
Late de Chirico 1940-1976, Londra, Riverside Studios.
Giorgio de Chirico, catalogo a cura di M. Fagiolo dell’Arco, G. dalla Chiesa, C. Siniscalco, Ferrara, Galleria Civica d’Arte Moderna, Palazzo dei Diamanti.
Giorgio de Chirico “Pictor Optimus”, a cura di C. Siniscalco, W. Schmied, Bolzano, Castel Mareccio.
De Chirico. Neo- Baroque, Parigi, Artcurial.
Giorgio de Chirico album di disegni, Roma, Galleria Anna D’Ascanio.

1986
De Chirico, a cura di C. Gian Ferrari, Milano, Galleria Gian Ferrari.
De Chirico. Gli Anni Venti, a cura di M. Di Carlo, M. Simonetti, catalogo delle opere a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Verona, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Palazzo Forti, Galleria dello Scudo; Milano, Palazzo Reale, 1987.
Giorgio de Chirico. La parola e l’immagine. Disegni, litografie e sculture, Parma, Assessorato alle Attività Culturali del Comune di Parma, Nuova Galleria del Teatro.

1987
La donazione Pakszswer de Chirico alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, a cura di A. Monferini. Roma, Complesso Monumentale del San Michele.
Giorgio de Chirico, Cortina D’Ampezzo, Cortina, Galleria Marescalchi.

1988
Giorgio de Chirico. Dalla partenza degli Argonauti alla vita silente, a cura di C. Gian Ferrari, Lerici, Castello Monumentale; Saragozza, Sala del Museo Pablo Gargallo.
Giorgio de Chirico: Arma virumque cano. Il mito classico dell’eroe guerriero, a cura di D. Guzzi, Roma, Leonardo Arte.
De Chirico nel centenario della nascita, a cura di M. Calvesi, Venezia, Museo Correr – Ala Napoleonica.
I de Chirico e i Savinio al Teatro della Scala, a cura di R. Bossaglia, Milano, Ridott o della Scala.
Giorgio de Chirico, multipli – minisculture – sculture – gioiello, Spello, Vecchio Palazzo Comunale.

1989
Giorgio de Chirico 1920-1950, a cura di M. Di Carlo, Principato di Monaco, Sale del Palazzo del Governo.
De Chirico. Le armi e l’eroe, a cura di D. Guzzi, Argenta 1989, Convento dei Cappuccini.
Presenze 1900-1945, Venezia, Palazzo Grassi.
Giorgio de Chirico 1888-1978, A. Monferini, Fondazione Giorgio e Isa de Chirico; Tokyo, Odakyu Grand Gallery Shinjuku; Kagawa, Takamatsu City Museum of Art; Osaka, Museo Daimaru-Umeda (1990).

1990
On Classic Ground: Picasso, Léger, de Chirico and the New Classicism 1910-1930, Londra, The Tate Gallery.
Giorgio de Chirico 1920-1950, a cura di M. Di Carlo, New York, Borghi & Co.

1991
De Chirico, il Barocco. Dipinti degli anni ’30-’50, a cura di L. Cavallo, M. Fagiolo dell’Arco, Cortina d’Ampezzo, Galleria d’Arte Moderna Farsetti.
Giorgio de Chirico all’epoca del Surrealismo, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Lugano, Dream Gallery.
Un Museo immaginario per Giorgio de Chirico. 22 progetti, a cura di D. Guzzi, G. Strappa, Studio S/arte contemporanea; Roma, Accademia di Villa Massimo.

1992
Giorgio de Chirico. Pictor Optimus, a cura di M. Calvesi, Roma, Carte Segrete.

1993
Giorgio de Chirico 1920-1950, Chiba, Museo Dipartimentale; Tokyo, Museo Teien; Osaka, Museo Navio; Hiroshima, Museo Fukuyama.
Giorgio de Chirico. Obra selecta, Città del Messico, Museo de Arte Moderno.
Giorgio de Chirico. Pictor Optimus, a cura di F. Benzi, M.G. Tolomeo Speranza, Roma, Palazzo delle Esposizioni; Genova, Palazzo Ducale (1993).

1994
Giorgio de Chirico nelle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna. 78 opere dal 1909 al 1975, catalogo a cura di A. Monferini, L. Velani, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.
Giorgio de Chirico. Betraying the Muse, de Chirico and Surrealists, a cura di P. Baldacci, New York, Paolo Baldacci Gallery.

1995
De Chirico. La nuova Metafisica, a cura di M. Calvesi, M. Ursino, San Marino, Palazzo dei Congressi.
Giorgio de Chirico et le mythe grec, a cura della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Andros, Musée d’Art Contemporain; Volos.

1996
Giorgio de Chirico and America, a cura di E. Braun, New York, The Bertha and Karl Leubsdorf Art Gallery at Hunter College of the City University of New York.
Giorgio de Chirico e il Mito 1920-1970, a cura di M. Ursino, Aosta, Centro Saint-Bénin.

1997
Giorgio de Chirico. I gioielli della pittura, cura di M. Ursino, Vicenza, Ente Fiera.
Vita silente. Giorgio de Chirico dalla Metafisica al Barocco, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Acqui Terme, Palazzo Liceo Saracco.
Arnold Böcklin, Giorgio de Chirico, Max Ernst: Eine Reise ins Ungewisse, a cura di G. Magnaguagno, J. Steiner, Zurigo, Kunsthaus Zürich. Monaco, Haus Der Kunst; Berlino, Nationalgalerie (1998).

1998
Giorgio de Chirico. Pinturas e esculturas, a cura di A. Bonito Oliva, San Paolo del Brasile, Museo Brasileiro da Marilisa Rathsam.
Giorgio de Chirico. Il mito, le armi e l’eroe, a cura di D. Guzzi, Colonnella, Centro Storico.
De Chirico. La Metafisica del Mediterraneo, a cura di J. de Sanna – Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Taranto, Castello Aragonese.
De Chirico and the Mediterranean, a cura di J. de Sanna, Rizzoli New York.
De Chirico. Gli Anni Trenta, a cura di M. Di Carlo, M. Fagiolo dell’Arco, M. Simonetti, catalogo a cura di M. Di Carlo, M. Fagiolo dell’Arco, Verona, Galleria dello Scudo, Museo di Castelvecchio.
Il futuro alle spalle. Italia – Francia. L’arte tra le due guerre, a cura di F. Pirani, Roma, Palazzo delle Esposizioni. XIII Quadriennale di Roma, Valori Plastici, Roma, Palazzo delle Esposizioni.
Giorgio de Chirico Metafisica dei bagni misteriosi, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Vicenza, LAMeC, Basilica Palladiana e Amedeo Porro Arte Moderna e Contemporanea.

1999
Giorgio de Chirico, a cura di J. de Sanna, Cankarjev Dom, Lubiana.
De Chirico alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, a cura di P. C. Lazzeri, Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale Antichi Lavatoi.
Giorgio de Chirico 1888-1978 dipinti e sculture, a cura di G. Barberis, F. Poli, Cherasco, Palazzo Salmatoris.

2000
De Chirico. Metafísica del tiempo, a cura di J. de Sanna, Centro Cultural Borge, Buenos Aires.
Giorgio de Chirico. A Metaphysical Life, a cura di S. Kijima, M. Fagiolo dell’Arco, Tokyo, The Bunkamura Museum of Art; Ishikawa (2001); Oita, Kyoto.
De Chirico. La Metafisica del paesaggio 1909-1970, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Arezzo, Galleria comunale d’arte moderna.
Giorgio de Chirico. La Metafisica del Mediterraneo, a cura di J. de Sanna – Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Milano, Spazio Oberdan.
De Chirico, Giorgio. Ritratti, figure e manichini fino alla Nuova Metafisica, a cura di L. M. Barbero, Modena, Fondazione Cassa di Risparmio.
Novecento. Arte e storia in Italia, a cura di M. Calvesi, P. Ginsborg, F. Pirani, Roma, Scuderie Papali al Quirinale, Mercati di Traiano.

2001
Giorgio de Chirico. Les dix dernières années 1968-1978, a cura di L. Busine, Charleroi, Palais des Beaux Arts.
L’Apocalypse Giorgio de Chirico, a cura di L. Busine, Charleroi, Palais des Beaux Arts.
Giorgio de Chirico, a cura di D. Sacerdoti, Milano, Galleria d’Arte Sacerdoti.
Giorgio de Chirico Capolavori ed opere scelte nelle collezioni piemontesi e lombarde, a cura di M. Boscolo, C. Occhipinti, Fondazione Art Museo, Arona, Villa Ponti.
Die andere Moderne: de Chirico-Savinio, a cura di P. Baldacci, W. Schmied, M. Holzhey, G. Roos, Düsseldorf, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen; Monaco di Baviera, Städtische Galerie im Lenbachaus (2002).
Giorgio de Chirico. Romantico e Barocco gli anni Quaranta e Cinquanta, a cura di M. Fagiolo dell’Arco, Galleria d’Arte Moderna Farsett i, Cortina, Prato, Milano.

2002
Omaggio a de Chirico. Nove capitoli della sua vita artistica in 46 confronti, a cura di G. Roos, A. M. Sette, Roma, Studio d’Arte Campaiola.
Giorgio de Chirico dalla Metafisica alla “Metafisica”, a cura di V. Sgarbi, Potenza, Pinacoteca Provinciale.
Giorgio de Chirico, miti, enigmi, inquietudini, a cura di M. Calvesi, Palermo, Palazzo Ziino.
Giorgio de Chirico and the Myth of Ariadne, a cura di M.R. Taylor, Philadelphia, Philadelphia Museum of Art.
Le Stanze dell’Arte: Figure e immagini del XX secolo, a cura di G. Belli, Rovereto, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART).
Giorgio de Chirico – Pictor Optimus, a cura di C. Strinati, A. Tajani, Bruxelles, Parlamento Europeo.

2003
Giorgio de Chirico cavaliere dell’immaginazione errante nell’immaginario, a cura di D. Guzzi, Chieti, Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo.
De Chirico et la peinture italienne de l’entre-deux guerres, Lodève, Musée de Lodève – Hôtel du Cardinal de Fleury.
Giorgio de Chirico – Gladiatori, a cura di P. Baldacci, Biumo (Varese), Villa Litta – Menafoglio.
Ariadne. The sleeping nymph, a cura di H.H. Brummer, Stoccolma, Prins Eugens Waldemarsudde.
Metafisica, a cura di E. Coen, Roma, Scuderie del Quirinale.
Artemicrania? Opere e parole tra mal di testa e metafisica opere di Giorgio de Chirico, a cura di G. Porcella, Roma, Associazione Brutium.
Meta.fisica – Arte e filosofi a da de Chirico all’arte concettuale, a cura di V. Dehò, Merano.

2004
Il grande Metafisico. Giorgio de Chirico scultore, a cura di F. Ragazzi, Cremona, Palazzo Trecchi.
La Passione secondo de Chirico, a cura di A. Bonito Oliva, Roma, Chiesa di San Francesco d’Assisi a Ripa Grande; Napoli, Complesso Museale di Santa Chiara (2005).
Metafisico Primo il Grande Giorgio e qualche amico pittore: Soffici, de Pisis, Carrà, Morandi, Rosai, a cura di F. Calarota, Bologna, Galleria d’Arte Maggiore.
A Triple Alliance. Giorgio de Chirico, Francis Picabia, Andy Warhol, a cura di E. Sperone, New York, Sperone Westwater Gallery.

2006
Italia Nova. Une aventure de l’Art Italien. 1900-1950, a cura della Réunion des musées nationaux, Parigi, e del Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART), Parigi, Galeries Nationales du Grand Palais.
Enigma variations: Philippe Guston and Giorgio de Chirico, a cura di M.R. Taylor e L. Melandri, Santa Monica, Santa Monica Museum of Art.
Giorgio de Chirico, a cura di M. Mucciaccia, Roma, Galleria Mucciaccia.
Giorgio de Chirico. Segno del Genio, a cura di L. La Rocca, Palermo, Galleria La Rocca.
Giorgio de Chirico L’enigma e la Gloria, a cura di C. Crescentini, T. Sicoli, M. Calvesi, Catanzaro, Complesso Monumentale del San Giovanni.
La famiglia de Chirico. I geni della pittura. Giorgio de Chirico, Alberto Savinio e Ruggero Savinio, a cura di S. Pegoraro, Francavilla al Mare (Chieti), MuMi Museo Michetti, Palazzo San Domenico.

2007
De Chirico, a cura di P. Baldacci, G. Roos. Padova, Palazzo Zabarella.
Giorgio de Chirico – Alberto Savinio. Colloquioa cura di L. Cavadini, S. Pegoraro, Lissone, Museo d’Arte Contemporanea.
Giorgio de Chirico and Greece: Voyage Through Memory, a cura di T. Mavrotas – Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Atene, Athinais Cultural Center; New York, The Onassis Cultural Center.
El siglo de Giorgio de Chirico. Metafísica y arquitectura, a cura di V. Trione, Valencia, IVAM – Instituto d’arte moderna.
Renato Guttuso. La potenza dell’immagine, a cura di F. Carapezza Guttuso e D. Favatella Lo Cascio, Palermo, Bagheria, Museo Guttuso.
Apocalisse. L’ultima rivelazione, a cura di A. Gerett i e S. Castri, Udine, Casa delle Esposizioni; Roma, Musei Vaticani.
Giorgio de Chirico e un Novecento – prima e dopo la Transavanguardia, a cura di G. Faccenda, Fiesole, Fiesole Musei.
Il teatro degli artisti, da Picasso a Calder, da de Chirico a Guttuso, scene, bozzetti e costumi dal Teatro dell’Opera di Roma, a cura di M. Capella, Ciliverghe (BS), Musei Mazzucchelli.

2008
Giorgio de Chirico la “Metafisica continua”, Opere della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, a cura di M. Calvesi, Palermo, Galleria d’Arte Moderna.
Giorgio de Chirico (1988-1978). Eine metaphysische Reise / Giorgio de Chirico. A Metaphysical Journey, Paintings 1909- 1973, a cura di G. Roos, Zurigo, Galerie Andrea Caratsch; Berlino, Galerie Michael Haas.
Giorgio de Chirico: Werke 1909-1971, a cura di G. Roos, D. Schwarz, Winterthur, Kunstmuseum.
Giorgio de Chirico. Mito e Mistero, cura di S. Pegoraro, Castelbasso, Borgo Medievale.
Giorgio de Chirico: Il metafisico ovvero il teatro degli enigmi, a cura di S. Costa, Ravenna, Palazzo Mauro de André.
De Chirico e il Museo, a cura di M. Ursino, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna.
Giorgio de Chirico e il segno, a cura di A. Baccilieri, Civitanova Marche Alta, Auditorium Sant’Agostino.
Giorgio de Chirico L’enigma nella pittura, a cura di G. Faccenda, Pontedera, Museo Piaggio.
Omaggio a de Chirico, a cura di A. Porcella e G. Porcella, Roma, Galleria Ca d’Oro.
Giorgio de Chirico: 30 disegni, a cura di C. Siniscalco, Roma, Studio S Arte Contemporanea.

2009
La magia della linea: 110 disegni di de Chirico dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, a cura di E. Pontiggia, Roma, Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese.
Giorgio de Chirico. La Fabrique des Rêves, a cura di J. Munck, Parigi, Musée d’Art moderne de la Ville de Paris.
Giorgio de Chirico: La suggestione del classico, a cura di V. Noel-Johnson, S. D’Angelosante e M. Romito, Cava de’ Tirreni – Galleria Civica d’Arte; Pavia, Scuderie del Castello Visconteo (2010).
Ingres et les moderns, a cura di D. Salmon, Quebec, Musée National des Beaux Arts; Montauban, Musée Ingres.
Los Esquizos de Madrid, a cura di M. Escribano, I. López Munuera, Madrid, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia.
De Chirico, Max Ernst, Magritte, Balthus. Uno sguardo nell’invisibile, a cura di P. Baldacci, Guido Magnaguagno, Gerd Roos, Firenze, Palazzo Strozzi.
La Natura secondo de Chirico, a cura di A. Bonito Oliva, Roma. Palazzo delle Esposizioni.
De Chirico all’orizzonte. Un’odissea di luci e idee, a cura di K. Robinson, Lacco Ameno, Ischia Complesso Museale di Villa Arbusto.
À toutes les morts, égales et cachées dans la nuit, a cura di L. Busine, Grand Hornu, Musée des Arts Contemporains de la Communauté français de Belgique au Grand Hornu.

* Per quanto implicito, si precisa che la presenza in questo elenco non significa in alcun caso da parte della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico un automatico riconoscimento di autenticità delle opere attribuite al Maestro Giorgio de Chirico esposte nelle mostre, riprodotte nei relativi cataloghi o come minimali a illustrare i saggi dei singoli autori delle pubblicazioni sopra riportate.