Chi siamo

La Fondazione viene istituita nel 1986 per volontà di Isabella Pakszwer Far, vedova dell’artista, e di Claudio Bruni Sakraischik, curatore del Catalogo Generale (1971-1987), con il fine di tutelare e promuovere l’opera artistica e intellettuale di Giorgio de Chirico. Nel 1990, alla morte della vedova, la Fondazione eredità la casa del pittore e la maggior parte del suo patrimonio artistico e archivio personale. La Fondazione viene riconosciuta come ente giuridica nel 1993, e nel 1998, dopo un attento restauro filologico, inaugura la Casa-museo di Giorgio de Chirico in Piazza di Spagna, 31, Roma

Presidente
Paolo Picozza

Comitato esecutivo
Paolo Picozza
Antonio Porcella (Vice Presidente)
Fabio Benzi
Giulia Di Giulio
Lucio Francario
Tommaso Martinico

Consiglio scientifico
Fabio Benzi
Willard Bohn
Lorenzo Canova
Luciano Caramel
Jean Clair
Riccardo Dottori
Paolo Picozza
Elena Pontiggia
Katherine Robinson
Vincenzo Trione

Sezione giuridica
Pietro Rescigno
Lucio Francario
Gianluca Fusco

Cultural Project Manager
Maria Letizia Rocco

Casa-museo
Simonetta Antellini
Corrado Panico
Federica Polenta

Catalogo generale
Giorgia Chierici 

Archivio e Biblioteca
Margherita Manno

Conservazione e consulenza tecnica
Alessandro e Lycia Pavia

Analisi radiografiche e chimiche non invasive
Stefano Ridolfi per “Ars Mensurae”

Rivista «Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico»
Paolo Picozza – Direttore
Antonio Porcella – Direttore responsabile
Katherine Robinson – Coordinamento scientifico

Consiglio scientifico

La Fondazione Giorgio e Isa de Chirico ha istituito il proprio Consiglio scientifico nel febbraio 2015. In linea con l’obiettivo statutario della Fondazione di “tutelare e promuovere l’opera artistica e intellettuale di Giorgio de Chirico”, il Consiglio contribuisce a sviluppare un ampio e ben strutturato programma di studi finalizzato a potenziare la ricerca scientifica e a divulgare nel migliore dei modi possibili la conoscenza dell’opera del Grande Metafisico. Esso è composto di qualificati storici dell’arte moderna, della filosofia e dell’arte contemporanea, i quali da anni hanno fatto dell’opera di Giorgio de Chirico un punto focale della propria attenzione e ricerca:

Fabio Benziprofessore ordinario di Storia dell’Arte Contemporanea, Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara

Willard BohnDistinguished Professor Emeritus of French and Comparative Literature, Illinois State University

Lorenzo Canovaprofessore associato di Storia dell’Arte Contemporanea, Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione, Università degli Studi del Molise

Luciano Caramel, critico e storico d’arte, professore emerito di Storia dell’Arte Contemporanea, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Jean Clairstorico dell’arte, conservatore generale del Patrimonio e conservatore dei Musei di Francia, membro dell’Académie française

Riccardo Dottoriprofessore ordinario di Filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Roma

Paolo PicozzaPresidente della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, già professore ordinario di Diritto Ecclesiastico presso l’Università degli Studi di Macerata, già avvocato di Giorgio de Chirico e della vedova Isabella de Chirico

Elena Pontiggiadocente di Storia dell’arte contemporanea, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano; docente di Storia dell’arte contemporanea, Facoltà di architettura, Politecnico di Milano

Katherine Robinson, diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, Coordinatore scientifico della rivista «Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico»

Vincenzo TrioneProfessore ordinario di Arti e media presso l’Università IULM di Milano e Preside della Facoltà di Arti e turismo.

Finalità

Fondazione opera attivamente per il raggiungimento delle seguenti finalità:

  • cura e apertura al pubblico della Casa-Museo nell’appartamento dell’artista in Piazza di Spagna, con l’esposizione di una significativa selezione di opere pittoriche e scultoree;
  •  conservazione, studio e prestito di opere della propria collezione costituita da dipinti, sculture, opere su carta e litografie;
  • organizzazione e patrocinio di mostre e convegni;
  • iniziative dirette a contrastare il fenomeno delle falsificazioni e archiviazione delle opere autentiche del Maestro;
  • raccolta e conservazione della documentazione inerente all’opera complessiva dell’artista, intesa sia come produzione pittorica, grafica e scultorea che letteraria;
  • cura dell’Archivio di Giorgio de Chirico e di quello di Claudio Bruni Sakraischik, costituiti da manoscritti editi ed inediti dell’artista nonché dal materiale documentario, epistolare e fotografico riferibile sia alla sua attività artistica che alla biografia personale;
  • pubblicazione di scritti inediti e riedizione di scritti storici, inclusa la traduzione in più lingue dell’opera letteraria;
  • pubblicazione biennale della rivista bilingue «Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico», distribuita alle più importanti biblioteche, università, accademie, musei e istituzioni culturali internazionali;
  • istituzione di borse di studio per favorire la conoscenza e gli studi sull’arte di de Chirico.