Casa Museo

La casa di Giorgio de Chirico è situata a Roma al n° 31 di Piazza di Spagna. L’artista vi si stabilisce nel 1948 all’età di sessant’anni dopo una vita di spostamenti con soggiorni in diverse città Europee e una permanenza significativa a New York (1936-1938). Vivrà e lavorerà gli ultimi trent’anni della sua vita nell’appartamento-studio a tre piani, oggi visitabile.

Collezione

La collezione della Fondazione include oltre 600 opere di Giorgio de Chirico tra cui dipinti, sculture, disegni, acquerelli, litografie e costumi teatrali. Il nucleo è ulteriormente arricchito da un insieme di pubblicazioni originali illustrati dall’artista, tra cui Calligrammes (1930), Mythologie (1934) e L’Apocalisse (1941).

Metafisica – Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico

Metaphysical Art - The de Chirico Journals

Esposto nella casa-museo di Giorgio de Chirico il mosaico policromo di Edita Broglio “De Chirico” 1969


Copertina fondo bibliografico

Consulta il fondo bibliografico Giorgio de Chirico

Oltre 500 volumi, tra cataloghi di mostre personali e collettive, saggi, monografie e periodici

Parole di de Chirico

“Dipingere è l’arte magica, è il fuoco acceso dagli ultimi raggi nei vetri dell’ostello ricco, come in quelli dell’umile stamberga di fronte al sole occiduo, è il segno lungo, il segno umido, il segno fluente e fermo, che l’onda morente stampa sulla rena calda, è il guizzo della lucertola immortale sul sasso arroventato dalla calura meridiana, è l’arcobaleno della conciliazione, nei pomeriggi tristi di maggio, dopo il temporale che s’allontana laggiù […] è il disco nebuloso della luna fuggente dietro il funebre sipario squarciato d’un cielo sconvolto nella notte fonda […] è la vela rigonfia di vento nei pelaghi lontani, è l’albero secolare abbronzato dell’autunno, è la valle silente screziata dalla dispensatrice di fiori, da Flora l’ineffabile, da Flora la rinata, è l’ambra e il miele, è la lacrima pietrificata d’un tronco […] è il canto del pastore povero e felice, tra il gregge ed il cane fedele, la sera, vicino al bosco silente”.

1938

Catalogo generale

Giorgio de Chirico. Catalogo generale vol. 4 (1913-1975)