La Fondazione ha ricevuto in donazione da parte di una collezionista oltreoceano tre lettere manoscritte in francese del Maestro del 1959, provenienti da un carteggio inedito. Le lettere rappresentano un prezioso contributo alla ricostruzione storica della vita e delle attività dell’artista, ricerca alla quale la Fondazione dedica particolare attenzione. Negli ultimi anni, infatti, grazie al ritrovamento di alcuni epistolari sconosciuti, come nel caso di specie, sono venuti alla luce episodi inediti del lavoro e della vita di de Chirico.

Le tre lettere, indirizzate all’editore francese Paul Bernard Klein nella seconda metà del 1959, fanno parte di una corrispondenza che comprende undici missive che riguarda la richiesta avanzata dall’editore a de Chirico per una serie di disegni e acquerelli sul tema degli animali per l’illustrazione di un libro.

La generosa donazione è avvenuta in nome del figlio di Klein, Jean-Marc Klein, tramite gli eredi, con la finalità di conservare la memoria storica del rapporto sviluppato tra l’artista e l’editore che, inizialmente di carattere professionale, rivela un loro intendimento personale e altri aspetti di particolare interesse per gli studi dechrichiani.

Il carteggio intero sarà pubblicato nel prossimo numero della rivista “Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico” n. 19, che uscirà a fine anno.