Giorgio de Chirico. Lettere 1909-1929


A cura di Elena Pontiggia

Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2018

Il volume presenta oltre 450 lettere di Giorgio de Chirico, sia di natura professionale che privata, degli anni 1909-1929, nella loro lingua originale: italiano, francese, tedesco e greco moderno (con traduzione in italiano).

“Leggere le lettere di de Chirico del cruciale ventennio 1909-1929 – scrive Elena Pontiggia – è come compiere un viaggio nella pittura e nel pensiero del Novecento. È un viaggio di sola andata, perché se i destinatari (Apollinaire, Soffici, Papini, Carrà, Breton, Eluard, per ricordare solo qualche nome) conservano le carte con cura e le consegnano alla storia dell’arte, il mittente non tiene neanche un foglio degli illustri interlocutori. Eppure, nonostante l’ininterrotto monologo, le sue carte ci dicono molto. Le lettere ci fanno arrivare precocemente al cuore di quell’ideale classico che si afferma nell’Europa del dopoguerra e ha in de Chirico uno dei suoi padri.”

Postfazione, Elena Pontiggia

L’intreccio tra notizie della vita privata e quella professionale nella raccolta delle 463 lettere pubblicate nel presente volume concorrono per disegnare un’immagine più ampia e con più sfumature del pensiero, del sentimento e delle aspirazioni di Giorgio de Chirico.

Prefazione, Paolo Picozza, Presidente, Fondazione Giorgio e Isa de Chirico

Cartella stampa:

De Chirico in punta di penna e pennello, Ada Masoero, «Il Sole 24 Ore», 3 marzo 2019

“Pronto a donarvi il mio sangue”. Vent’anni di lettere poco metafisiche, Sebastiano Grasso «Corriere della Sera», 27 dicembre 2018

Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2018
Collana: biblioteca d’arte contemporanea n. 37
Pagine: 445
Lettere originali in italiano, francese, tedesco e greco moderno (con traduzione in italiano)
ISBN: 978-88-3664-164-2
In copertina: G. de Chirico, Il tempio fatale, 1914, Philadelphia Museum of Art
In collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico